Come ben sapete, il 10 Novembre scorso si è svolto il DiCaprio Day, il primo raduno dei Fan Italiani di Leonardo DiCaprio, con la presenza del nostro ospite Francesco Pezzulli, il doppiatore di Leonardo. Visto che questo evento era dedicato a voi fan, abbiamo deciso di raccontarlo a chi non è potuto essere presente attraverso gli occhi di uno dei partecipanti, quindi a seguire trovate il racconto del nostro utente Alessandro, che da Cagliari è volato a Roma per trascorrere con noi questa fantastica giornata. Buona lettura!

Avrei dovuto svegliarmi alle 4:30 del mattino, per essere in aeroporto alle 5:30 e prendere il volo delle 6:30: ma come al solito ho sottovalutato i tempi e credevo di poter recuperare il tempo perso facendo più veloce. Per cui mi sono alzato dal letto alle 4:50 (dopo essere andato a dormire all 1:00 anzichè alle 21, come progettato) e sono arrivato in aeroporto alle 5:50 (giusto in tempo perchè il check-in non chiudesse, scoprirò in seguito). Check in, controlli, decollo e via verso la città Eterna (non avevo mai visto Roma ,e l’idea di andare in quello che è stato il centro del mondo e capitale di un Impero per 1200 anni mi eccitava tantissimo e mi ammaliava). Dopo 45 minuti di volo-sonno recuperato arrivo a Fiumicino; un salto veloce in hotel per ammirarlo e depositare il bagaglio e poi ritorno all’aeroporto per prendere il treno alla fermata limitrofa. Sono rimasto affascinato dall’organizzazione ferroviaria e fluidità organizzativa di Roma. Il treno mi mancava e il viaggio è stato una piacevole riscoperta: ma durante esso l’eccitazione-paura per la destinazione e le sue conseguenze ha iniziato a farsi sentire. Arrivato alla stazione Termini ho chiesto a due passanti dove fosse il binario 1: nel momento in cui me lo hanno indicato l’ansia-tensione-eccitazione-euforia è andata alle stelle… è stato come se mi avessero indicato il gruppo verso cui ero diretto anche se ancora non potevo vederlo. E mentre mi avvicinavo a destinazione tutto questo cresceva di pari livello. Ho riconosciuto il gruppo da Laura, l’organizzatrice: finalmente ero giunto a destinazione! Le persone con cui avevo parlato per mesi via internet ora avevano una voce e un aspetto fisico! 😀 Dopo un viaggio in metropolitana passato a metabolizzare ancora la situazione, siamo arrivati al ristorante.

d01

Non so se fosse passato un minuto o mezz’ora, ma mi è sembrato che, appena seduto, Francesco fosse arrivato subito. Non sapevo come comportarmi, ero spiazzato: avevo paura. Paura di perdere l’occasione. Avevo tra i 6 e gli 8 anni la prima volta che ho visto Titanic, senza capirne quasi nulla: li il fatto importante fu che conobbi Leonardo DiCaprio. Facciamo un salto temporale: a 17 anni vidi Romeo+Giulietta. Le cose che mi colpirono di più di quel film all’epoca furono Leonardo DiCaprio ( la cui recitazione era talmente intensa da non farmi sentire la distanza dello schermo: sembrava che fosse in quella stanza insieme a me) e la voce favolosa che aveva. Forse la voce più bella, azzeccata, intensa e reale che avessi mai sentito. Ho guardato quasi tutti i film di Leonardo fino a oggi e per me una delle sue caratteristiche migliori è la sua voce. O meglio la voce di Francesco Pezzulli: non sono mai stato coinvolto così tanto e non mi sono mai trovato così empaticamente vicino a un attore. Non è un singolo attore, sono un coppia: DiCaprio-Pezzulli… l’uno funziona perchè c’è l’altro e viceversa. DiCaprio per me perde poco meno della metà del suo valore senza Pezzulli; vedere un film senza il doppiaggio di Francesco è come mangiare una pizza con il mal di gola: la pizza è sempre buona, ma ogni boccone è doloroso. Mi sono avvicinato a lui quando ormai, seduto, era già circondato quasi da tutti; ho provato tristezza all’idea di aver perso l’occasione per cui ero venuto fin lì… ma poi un uomo mi ha fatto spazio lasciandomi il posto: e mi sono ritrovato catapultato in prima fila con Francesco Pezzulli davanti. Ero venuto a Roma per una missione: far sapere a Francesco quanto fosse importante per me che continuasse a doppiare Leonardo e quanto ritenessi bella la sua voce. Dovevo incoraggiarlo, fargli sapere quanto fosse bravo, dargli se possibile un motivo per continuare a doppiarlo e non permettere cosi di rovinare i film italiani di un attore, come molti altri hanno fatto. Dovevo fare in modo che la squadra DiCaprio-Pezzulli restasse unita… con tutte le mie forze. A costo di sembrare un pò maleducato dovevo intervenire, interromperlo e “sfogare il mio bisogno”, dimostrargli la mia passione. E alla prima occasione “si, ma il doppiaggio di Leonardo senza di te non è la stessa cosa: perde molto”. Mi sono vergognato di avergli dato del Tu senza conoscerlo, ma in quel momento i contenuti avevano la precedenza sulla forma. Poi lui, nel suo discorso, ha citato Daniel Brühl in Rush e allora io ho sentito il bisogno di esternare la conclusione di una mia conversazione con un’altra fan di Leonardo, il giorno non presente: “A proposito di Bruhl, in Bastardi Senza Gloria il soldato Zoller è stato un personaggio bellissimo e affascinantissimo solo grazie al tuo doppiaggio”. Che fine avrebbe fatto quella mia conversazione con quel membro del gruppo, quell’analisi del personaggio, se poi avessi perso l’occasione per esternarla al diretto interessato ?!  Poi Francesco si è messo a nostra disposizione, con grande gentilezza e disponibilità, per le domande… qualche domanda di altri fan e poi mi infilo io “il mio film preferito di Leonardo è The Aviator: come è stato interpretare Howard Hughes ?”. Non so perchè ma tra le cose che mi ha detto mi ha colpito e affascinato sopratutto che Hughes avesse un accento, nella lingua originale, da sud degli U.S.A… e poi scoprire che a Francesco fu fatto fare un grande lavoro di analisi del personaggio prima del doppiaggio : “benedetto – ho pensato – chi gliel’ ha fatto fare !!” Infine finiscono le domande e arriva il momento degli autografi con dediche riguardanti la frase del film preferita da ognuno.

d5

Ho chiesto a Laura la cortesia di farmi una foto con Francesco, quando fosse arrivato il momento, perchè non potevo assolutamente perdere l’occasione di immortalare la realizzazione di un grande desiderio. Era arrivato il momento di portare a termine la mia missione, di mettere in atto il mio piano, di esternare il desiderio e bisogno per cui ero li. Piano piano la fila davanti a me si è sfoltita… finchè non arriva il mio turno… dopo aver preso coraggio gli dico “Io ,al posto di una frase di un film, vorrei che tu mi facessi una promessa per iscritto: che continuerai a doppiare sempre tu Leonardo e non smetterai. Leonardo non è la stessa cosa senza di te: tu lo arricchisci, intensifichi le sue performance. Leonardo senza di te perderebbe molto: sei uno dei migliori doppiatori d’Italia e hai la più bella voce d’Italia”, “certo ,intendevo se dipenderà da te: ovviamente nella vita non si può mai sapere, non si possono fare programmi a lungo termine” ,”ti scrivo <al mio più grande fan>” . Poi la foto: a quel punto il mio piano-missione-desiderio era completo. Mi sentivo realizzato. Ero felicissimo, euforico, al settimo cielo, APPAGATO: ho provato un moto di affetto verso la Laura, per aver immortalato quel momento magico e avermi dato la possibilità di ricordarlo con qualcosa di tangibile, per cui ho sentito il bisogno di andare a ringraziarla calorosamente. Per me non era solo una foto… era molto di più.

d4

Poi il pranzo: dopo aver avuto la fortuna di stare al tavolo con ragazze simpaticissime,arriva la seconda cosa più bella della giornata: una serie di quiz con in palio premi!! Dovevo vincere la maglietta a tutti i costi!! Dopo aver risposto a qualche domanda e essermi reso conto di quanto fossi arrogante a credere di essere il più informato sui film di Leonardo, credevo di non aver vinto la maglietta… invece sono stato selezionato tra i vincitori della maglietta !!!!! Che maglietta figa : “mi piace come muori, giovane -Django”. Per me a quel punto la giornata poteva anche finire li: avevo già avuto tutto e più di quello che potessi desiderare. Poi Cinecittà: che dire, i miei occhi hanno visto ciò che forse non riuscirò ad esprimere (avrei voluto averne altri 2). Sembrava di essere nell’antica Roma. E poi i five points… per un momento, camminando in quelle vie, mi sono sentito come Amsterdam Vallon che va a sfidare il macellaio. Una pioggia intensissima e fortissima: non ho potuto farmi foto, ma quella di gruppo per gli auguri di compleanno a Leonardo vale molto di più. Con quella foto mi sono ufficialmente sentito parte di qualcosa: qualcosa di bello, fatto da persone fantastiche. Nietzsche diceva “Vivi ogni attimo in modo da desiderare di volerlo rivivere”, Voi avete fatto questo per me ragazzi. Grazie infinite!!! Sto ancora smaltendo i bellissimi postumi di quella giornata… e sopratutto facendo facendo il conto alla rovescia per la prossima!!!

d3

Prima di tutti ringraziamo Alessandro per averci inviato questo bellissimo racconto, ma ovviamente un GRAZIE speciale va a tutti quelli che hanno partecipato e ci hanno regalato dei ricordi indimenticabili! Dal giorno in cui è nato questo sito ve lo ripetiamo, e mai ci stancheremo di dirlo: il sito siete VOI! Quindi GRAZIE a tutti quelli che ogni giorno scrivono e commentano, che ci inviano tweet, e-mail e messaggi su Facebook, ma anche a tutti quei lettori silenziosi che ogni giorno visitano www.leodicaprio.it senza lasciare traccia… sappiamo che ci siete! GRAZIE anche a Francesco Pezzulli per la sua infinita disponibilità. Ultimo, ma non meno importante, GRAZIE a Leonardo DiCaprio, all’artista e all’uomo che ogni giorno ci ispira e ci incoraggia – inconsapevolmente – a portare avanti questo progetto e ci ha permesso di conoscere tantissime persone fantastiche. Vi lasciamo con un video dell’evento, la cui qualità non è eccellente ma speriamo possa essere una visione piacevole per tutti coloro che non erano presenti ma sono curiosi di conoscere tutte le curiosità che Francesco ha voluto condividere con noi. Cliccando qui trovate invece tutte le foto (per cui ringraziamo Angelica e Maria Cristina). Ancora GRAZIE a tutti e… Buona Visione!

17 Replies to “DiCaprio Day: video e foto di questa giornata speciale”

  1. Maria Cristina Longo ha detto:

    Sono una delle “silenziose”…ma dopo aver letto il comento di Alessandro non potevo non far sentire in qualche modo anche la mia voce…Mi unisco al coro per ringraziare ancora una volta le organizzatrici, voi tutti e Alessandro per il racconto (forza Sardegna! Tieni duro!!). E sì, grazie Leo, per la tua ispirazione a crescere, creare, sognare, vivere e godere di ogni singolo momento.
    Un bacio a tutti

  2. Cristy ha detto:

    grazie Maria Cristina io sono sarda ed e’ davvero un momento molto difficile, sapere che c’e’ qualcuno che ci sta vicino e un grande aiuto grazie di cuore!!

  3. Anonimo ha detto:

    Settembre credo!

  4. Anonimo ha detto:

    A me va bene qualsiasi mese l’ importante e’ che ci sara’ di nuovo the voice

  5. Anonimo ha detto:

    Vi prego non giugno che ho gli esami

  6. Anonimo ha detto:

    tra l’altro e’ anche il doppiatore di dawson:)

  7. Anonimo ha detto:

    Settembre please! Ho gli esami e non voglio perdermi il DiCaprio Day!

  8. Anonimo ha detto:

    Settembre!!

  9. Anonimo ha detto:

    Giugno 🙂

  10. Anonimo ha detto:

    Settembre

  11. Anonimo ha detto:

    si ma dipende dove lo fate perchè io sono di milano!

  12. Anonimo ha detto:

    Dipende dove si fa,perché io devo partire è vorrei tanto esserci…

  13. Anonimo ha detto:

    Giugno

  14. Anonimo ha detto:

    Settembre 🙂

  15. Simona Petringa ha detto:

    FANTASTICO! Perché non vi ho scoperto prima?! Speriamo di poter esserci per il prossimo raduno! 🙂

  16. Laura ha detto:

    Meglio tardi che mai! 😉 Continua a seguirci perchè stiamo già organizzando il prossimo raduno, e sarà qualcosa di veramente speciale!

  17. Cristina ha detto:

    Che emozione! Aver scoperto questo sito è stato fantastico! Bellissima esperienza immagino! 🙂

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi