Come avete certamente letto nell’articolo precedente, l’approdo de “Il Grande Gatsby” nelle sale di tutto il mondo è stato spostato dal 25 Dicembre 2012 all’estate 2013. L’attesa quindi si prolunga di parecchi mesi. La notizia non è stata sconvolgente solo per i fans di Leonardo DiCaprio, ma per moltissimi curiosi la cui attenzione era stata catturata dall’accattivante trailer che oltre a promettere un film molto alla Baz Luhrman, riportava, a caratteri cubitali, “Natale 2012” come data d’uscita. Quindi, cosa c’è dietro questo improvviso posticipo? Premettiamo che sembrava strano che non si avessero ancora notizie o voci sulla première del film, nonostante mancassero ancora più di quattro mesi alla presunta uscita.

Il sito di Entertainment Weekly è stato il primo a riportare la triste notizia, senza aggiungere alcun commento, specificando però che la Warner Bros. Pictures non ha ancora deciso una data precisa. Per ora tutto ciò che sappiamo è un vago “estate 2013”. I commenti di diversi magazine e siti però sono decisamente convincenti. La ragione più probabile dietro questo posticipo è la troppa competizione che la pellicola di Luhrman avrebbe dovuto affrontare questo Natale. Parlando di release negli Stati Uniti infatti, proprio “Django Unchained” uscirà lo stesso giorno, senza citare “I Miserabili” e il tanto atteso primo episodio della trilogia de “Lo Hobbit” di Peter Jackson. Quindi diciamo che la ragione è abbastanza comprensibile dato lo scenario piuttosto intimidatorio della vacanze Natalizie.

Considerando poi la mancanza di una data precisa, si capisce che il punto non è tanto lo spostare il film da una data all’altra, quanto tirarlo fuori da un periodo particolarmente critico. Inoltre, il responsabile della distribuzione della Warner Bros., Dan Fellman, ha rilasciato una breve dichiarazione per sottolineare quanto il film sia assolutamente imperdibile: “Siamo sicuri che sarà un film che piacerà a spettatori di tutte le età e vogliamo assicurarci che la pellicola raggiunga un pubblico più vasto possibile”.

Chiaramente, scegliendo la stagione estiva del prossimo anno, la Warner mette l’adattamento del libro di Fitzgerald contro molte altre pellicole da non sottovalutare, ovvero “Iron Man 3” e “Start Trek 2” senza contare il fatto che il film perde l’occasione di essere considerato agli Academy Awards di quest’anno.