Il giornalista Norbert Körzdörfer ha pubblicato in questi giorni una sua recente intervista a Leonardo per il magazine tedesco Bild. Prima di lasciarvi con la traduzione però vogliamo spendere due parole per chiarire alcune perplessità dei fans secondo cui Leonardo avrebbe dichiarato di volersi prendere una pausa dal mondo del cinema: innanzitutto questa notizia non ci è nuova! Durante la conferenza stampa per “Django Unchained” a New York Leonardo aveva dichiarato, in merito ai suoi progetti per quest’anno:

Voglio tornare ad occuparmi intensamente della DiCaprio Foundation. Voglio viaggiare per il mondo per vedere con i miei occhi i problemi. Ma prima di tutti, mi voglio concedere un po’ di riposo e relax.

E chi più del Sig. DiCaprio in questo momento si merita una pausa dal set? “Django Unchained” è appena uscito in Italia e già parte il conto alla rovescia per “Il Grande Gatsby”, in uscita il 16 Maggio nel nostro paese, mentre le riprese di “The Wolf of Wall Street” sono finite da poco meno di una settimana. La pausa di Leonardo non può che essere temporanea, anche perchè vi ricordiamo che c’è un altro progetto in vista, ovvero “The Devil in the White City”! Inoltre il fatto che Leonardo non sia impegnato sul set non significa che non lo vedremo durante la promozione dei film in uscita. Non disperate, la carriera di Leonardo ha ancora molto da dare al mondo del cinema e non è certo vicina alla fine!

“Four Seasons Hotel” Beverly Hills. Suite numero 1501. C’è silenzio. Si muove da gentleman. Maglione blu e jeans. Stivali marroni. Stretta di mano potente. Gentilezza fuori dal comune. Un volto che tutto il mondo conosce. Quando ti parla, non riesci ad ascoltarlo perchè sei troppo preso a guardarlo. “Chi è Leonardo DiCaprio?” Silenzio. I suoi occhi blu si fanno più luminosi, quasi ipnotici.

Come ti senti?
Un po’ stanco. Ora mi prenderò una bella pausa. Ho girato 3 film in 2 anni!
Una fuga?
Sì, ma non dalle mie responsabilità. Sono privilegiato e benestante. Voglio migliorare un po’ il mondo! Volerò per il mondo per fare del bene all’ambiente.
Parli Tedesco?
Un po’. Per esempio cercato di parlare sempre Tedesco con Christoph Waltz sul set per tutti i 130 giorni di riprese.
Quando è stata l’ultima volta che hai visitato la Germania?
Questa è una storia un po’ triste. Quando mia nonna se n’è andata. E’ stata l’eroina della mia infanzia, a parte mia madre. Ha sofferto dolore fisico, fame, miseria, ma è sempre e comunque riuscita a darmi sicurezza, forza e speranza. Era il mio angelo custode.
Descriviti.
Sono un uomo molto felice. Ho sempre voluto fare l’attore e la mia vita è una favola. Piano piano sto crescendo ma a volte sono ancora un ragazzino pazzo!
Scopo della vita?
Famiglia, bambini e felicità – e un ambiente sano.
Quando sei “verde”?
Il mio tetto è pieno di pannelli solari. La mia macchina è elettrica. D’altra parte una persona normale non guida per più di 50km al giorno.
Qual’è il prezzo della fama?
La perdità dell’anonimità.
Cosa fai nel tempo libero?
Mi piace tuffarmi e guardare il basket. Colleziono opere d’arte e esco con gli amici.