Leonardo-DiCaprio-in-difesa-dell'-Oceano-Antartico-28-ottobre-2013

La parola d’ordine per Leonardo DiCaprio in queste ore è solo una: “Salvaguardare l’Oceano Antartico”.

Sappiamo tutti molto bene quanto le problematiche ambientali stiano a cuore di Leonardo e specialmente in questo periodo di relativo riposo da impegni professionali, riesce a trovare il tempo per dedicarcisi in maniera più assidua del solito. Proprio ieri (28 Ottobre) si è fatto portavoce, attraverso i suoi canali ufficiali Facebook e Twitter, di un’importante iniziativa, ovvero firmare una petizione per la salvaguardia dell’ oceano Antartico. L’intento sarebbe quello di creare delle riserve marine protette in Antartide, per conservare l’ultimo oceano rimasto ad oggi incontaminato. La Commissione per la conservazione delle risorse marine viventi dell’Antartide (CCAMLR) sta tenendo la sua riunione annuale in questi giorni e precisamente dal 24 Ottobre al 1 Novembre, a Hobart in Australia, proprio per discutere sulla creazione di un’area marina protetta da fenomeni come la pesca piuttosto che le trivellazioni petrolifere. E’ bene sapere che i mari dell’Antartide costituiscono il 10% delle acque del nostro pianeta e sono l’habitat naturale di oltre diecimila specie animali. I 25 paesi che stanno partecipando a questo importante meeting, tra i quali ricordiamo è presente anche l’Italia, si stanno impegnando a trovare un accordo per estendere l’area protetta in Antartide a una superficie di circa 1,60 kmq. Nel frattempo, l’Antartic Oceans Alliance ha già raccolto 250.000 firme a sostegno delle nuove riserve marine. Se volete contribuire, potete firmare anche voi la petizione al seguente indirizzo:  http://antarcticocean.org/

Mi raccomando, Leonardo conta su di voi!