Leonardo-DiCaprio-598x399

Dai nostri recenti articoli relativi alle riprese di The Revenant appare chiaro che Leonardo si sia trattenuto in Argentina un po’ più a lungo rispetto al resto della troupe. Finalmente, grazie alle informazioni pubblicate dal giornale Argentino VOS, sappiamo il perché di questa sua scelta.

L’attore ha infatti approfittato del viaggio nella Terra del Fuoco per intervistare per ben 5 ore un gruppo di scienziati Argentini proprio nella città di Ushuaia dove si sono svolte le riprese di The Revenant. La chiacchierata con questi scienziati sarà utile a Leonardo per il prossimo documentario sul riscaldamento globale da lui prodotto in quanto Presidente della Leonardo DiCaprio Foundation.

Durante le sue ultime ore in Argentina, Leonardo ha noleggiato un catamarano per circa nove ore e si avventurato nel Canale di Beagle. Tra gli esperti intervistati da Leonardo sono il Direttore del CADIC, il geologo Jorge Rabassa, il geologo Schiavini e l’archeologo Adrian Monica Salemme.

“Non ci ha mai per un secondo fatto pesare il suo status di celebrità”, ha raccontato Schiavini. “Chiaramente la conversazione è stata però preceduta da tutta una serie di misure che abbiamo dovuto adottare in quanto è comunque una persona molto famosa”.

Il catamarano ha lasciato il porto di Ushuaia e ha condotto Leonardo e gli scienziati attraverso una serie di location tipicamente turistiche. Successivamente all’attore sono state mostrate alcune colonie di uccelli e mammiferi della zona, per fargli vedere direttamente gli effetti del riscaldamento globale nell’Emisfero Australe.

“Sapevo che aveva visitato terre molto fredde anche in Canada, così abbiamo fatto in modo che potesse visitare luoghi che gli permettessero di paragonare le due latitudini. Abbiamo inoltre parlato a lungo di problemi ambientali di tutti i generi, come la monocoltura della soia o il cosiddetto ‘fracking’, una tecnica di estrazione del petrolio tramite fratturazione idraulica.” Ha raccontato Schiavini “Di sicuro Leonardo non è uno sprovveduto, conosce a fondo la materia, infatti ha detto che gli sarebbe piaciuto fare il biologo. Conosceva in modo approfondito temi come le emissioni di metano dall’oceano e l’evoluzione della fauna preistorica.”

Una volta sceso dal catamarano Leonardo si è diretto direttamente all’aeroporto per lasciare la città. Vi terremo aggiornati in merito agli sviluppi di questo nuovo progetto!