Nel primo articolo della serie “La parola ai fans” avevamo descritto questa rubrica come “un viaggio nella fanbase di Leonardo per scovare tutte quelle persone che hanno qualcosa di veramente speciale da raccontare”. Senza dubbio la nostra lettrice Marta ha qualcosa di molto ma molto speciale da raccontare. In esclusiva per LeoDiCaprio.it, ecco a voi come ci si sente ad incontrare il nostro divo preferito.

Come alcuni di voi ricorderanno, l’ultima occasione in cui Leonardo ha visitato l’Italia per un evento promozionale è stata l’8 Febbraio del 2010, quando ha partecipato ad una conferenza stampa a Roma con il regista Martin Scorsese per presentare “Shutter Island”. Eventi del genere sono solitamente riservati alla stampa, ma capita, di tanto in tanto, che qualche fan riesca a partecipare. A seguire alcune foto dell’evento (grazie a Getty Images) e l’esperienza di Marta.

Ho avuto la grande fortuna di incontrare Leonardo a Roma quando era insieme a Scorsese per la presentazione di “Shutter Island”. L’evento si è svolto all’Hotel Excelsior di Roma in Via Veneto, uno splendido albergo in una delle vie più chic della capitale. Ricordo che il clima della conferenza stampa prima che arrivassero i due BIG era molto movimentato, tra i giornalisti, ma soprattutto tra le giornaliste, diciamo che c’era una generale impazienza di vedere il famos sex symbol di Titanic. Io ero emozionantissima!

Non appena Leonardo e Scorsese sono arrivati c’è stato un enorme applauso, la conferenza stampa sarà durata circa 45 minuti in tutto se non ricordo male. E’ stata molto interessante, curiose le domande dei giornalisti, ma soprattutto le risposte dell’attore e del regista, che si sono dimostrati molto complici tra di loro. Ricordo perfettamente l’umiltà, la gentilezza, la carineria, l’ironia e la simpatia di Leonardo nel rispondere a tutti i giornalisti. Ascoltandolo si percepiva che in tutto quello che faceva metteva sempre anima e cuore, mi ricordo questa sua profondità e umiltà che, onestamente, mai mi sarei aspettata. Ma ricordo ancora meglio i pochi scambi di sguardi tra noi due che ci sono stati durante la conferenza (ero in una delle prime file), una cosa è certa: non li dimenticherò facilmente! Mi ricordo una domanda in particolare (fatta da mio zio giornalista a cui ha risposto: “Interesting question!”), cioè quali fossero, professionalmente parlando, i modelli a cui si ispira: lui ha risposto che fin da piccolo ha avuto grandi modelli a cui ispirarsi (De Niro, James Dean), ha cercato fin da piccolo di guardare tanti film per ispirarsi ai grandi del cinema, ma soprattutto ha risposto di voler cercare di realizzare qualcosa di buono e positivo proprio come loro. Ha però aggiunto di non essersi mai sentito “arrivato” e di continuare ad ispirarsi tutt’ora, in una ricerca continua, sottolineando il suo interesse ad interpretare sempre dei ruoli che lo tocchino profondamente e non che siano superficiali, né per lui né per il pubblico. Vuole che il suo lavoro sia una crescita creativa e fare veramente propri i personaggi che interpreta. Ha poi sottolineato la sua attrazione per i personaggi tragici e oscuri. Tutti nella sala lo stimavano, tanto che uno fra i giornalisti (non ricordo esattamente chi), nel rivolgersi a lui lo ha definito “il più grande attore della sua generazione”.

La fortuna ha voluto che riuscissi ad avere una foto con lui alla fine della conferenza! Diciamo che alla fine delle interviste la maggior parte delle persone si è letteralmente fiondata su Leo e Scorsese, ottenendo qualche autografo. Mio zio infatti è riuscito a farmi fare un autografo mentre io cercavo di farmi largo tra la gente per avere una foto! Alla fine le guardie del corpo lo stavano portando via (Scorsese se ne era già andato) e io, non avendo ancora ottenuto la foto che tanto desideravo, ho iniziato a urlare: “Leo! Leo! A picture please!!!!!”, allora lui è tornato indietro, soltanto per fare la foto con me! E’ stato un momento indimenticabile! Gli ho praticamente sfiorato la guancia, lui è stato molto carino e alla fine mi ha anche salutata! Una grande persona, davvero!

Ringraziamo Marta per averci raccontato la sua storia e averci permesso di pubblicare in esclusiva la sua foto con Leo. E a voi, è piaciuto questo articolo? Se sì, non dimenticate di cliccare “mi piace” sul bottone qui sotto e lasciare un commento!

Se avete anche voi qualcosa di speciale da raccontare inviate una e-mail all’indirizzo info@leodicaprio.it e i protagonisti del prossimo numero di questa rubrica potreste essere voi!