Un articolo di Deadline.com ci informa che l’ex manager della Warner Bros John Ridley si è unito alla Appian Way di Leonardo DiCaprio come vice-presidente di produzione. “Non vedo l’ora che John ci metta in contatto con i migliori registi e narratori in circolazione”, ha detto oggi Leonardo DiCaprio. Ridley lavorerà direttamente con il Presidente della produzione Jennifer Davisson Killoran. “Siamo molto lieti dare il benvenuto a John nella famiglia della Appian Way”, ha detto Killoran. Formalmente l’adesione avverrà la prossima settimana. Ridley si occuperà dell’adattamento del romanzo di Erik Larson del 2003 “The Devil In The White City”. DiCaprio, che sta attualmente girando “The Wolf of Wall Street” con il regista Martin Scorsese, sarà il protagonista della pellicola – per ora chiamata semplicemente “White City”.

Chi ci segue ricorderà che vi avevamo già parlato di questo possibile progetto alcuni mesi fa. La storia di “The Devil in the White City” è basata sui macabri e reali avvenimenti della vita del Dr. H. H. Holmes ed è stata adattata da Moore dal romanzo di Erik Larson, “The Devil in the White City: Murder, Magic and Madness at the Fair that Changed America”. Il racconto è incentrato su Holmes, un medico dell’epoca Vittoriana che attirò e uccise 200 persone durante la World’s Fair del 1983 a Chicago. Nella costruzione del suo Hotel World’s Fair, che divenne conosciuto come il “castello degli omicidi”, Holmes incluse una camera a gas, un forno crematorio e un tavolo di dissezione fra i servizi a disposizione dei suoi ospiti. Il dottore uccise le sue vittime e smantellò i loro corpi per poi venderli per scopi scientifici. Sembra che Leonardo  stia prendendo a cuore la sua trasformazione in cattivo in “Django Unchained”!