The-Revenant-presentato-al-Cinemacon-23-Aprile-2015

The Revenant è stato presentato ieri (23 Aprile) con alcuni spezzoni al CinemaCon di Las Vegas, la convention ufficiale dell’associazione nazionale degli esercenti americani. Grande entusiasmo tra la platea  con l’opinione pressoché unanime che il regista premio Oscar Alejandro González Iñárritu metterà nuovamente le mani sulla statuetta più ambita dopo aver trionfato quest’anno con l’acclamato Birdman. Le scene che sono state mostrate in esclusiva riguardavano non solo quelle del protagonista del film, ovvero Leonardo, ma anche dei suoi colleghi, Tom Hardy e Will Poulter. Se non volete rovinarvi la sorpresa e arrivare al cinema l’8 gennaio 2016 senza la minima anticipazione, non proseguite con la lettura di questo articolo, altrimenti possiamo darvi in anteprima qualche dettaglio sulla pellicola, ad oggi rimasta completamente top secret.

Il filmato mostrato alla convention è durato dai 60 ai 90 secondi e senza alcun dialogo. Le uniche scene mostrate prevedevano una battaglia contro gli Indiani lungo il fiume e un’ emozionante ripresa di Leonardo a cavallo con la camera direttamente sulle spalle. Ai presenti in sala è stato ricordato come il film sia stato girato  in Canada per 8 lunghi mesi in estreme condizioni climatiche e con la rischiosa scelta del direttore della fotografia, Emmanuel Lubezki, di girare il tutto con la sola luce naturale. A giudicare dai tanti commenti positivi degli spettatori, il team Iñárritu – Lubezki sembra aver fatto centro ancora una volta. Vi riportiamo le testuali parole del critico cinematografico tedesco Thomas Schultze all’uscita della proiezione:

The Revenant è un film mozzafiato sulla sopravvivenza estrema nella natura selvaggia e Leonardo DiCaprio ha lo stesso look di Robert Redford nel film Corvo rosso non avrai il mio scalpo, come se non si fosse rasato e lavato per sei mesi. In una scena, i cacciatori di pelle vengono attaccati dagli indiani: caos totale, persone che muoiono, loro che tentano di scappare su una specie di zattera. L’unico film con il quale potrei paragonarlo è L’Ultimo dei Mohicani. Totalmente autentico e reale e con in aggiunta una grande qualità poetica. Sinceramente penso che Lubezki verrà nominato per il suo terzo Oscar e l’Academy avrà il dubbio di aver dato l’Oscar a Iñárritu per il film sbagliato.”

Questa è solo una delle tantissime critiche positive piovute sul nuovo film che vede Leonardo protagonista assoluto e per cui in molti prevedono finalmente la conquista del suo primo Oscar. In attesa di vedere noi stessi le prime immagini, possiamo constatare che sebbene manchino ancora diversi mesi all’uscita di The Revenant nelle sale, a giudicare dai primi commenti più che entusiasti, varrà sicuramente la pena aspettare per questa nuova incredibile interpretazione di Leonardo.